HacBook, il MacBook pirata da 300 dollari

In realtà è un pc ma carica MacOS nativo a una velocità impressionante.

hackintosh(immagine non relativa al computer descritto in quanto un Asus, ma che supporta comunque sia hackintosh)

Un mac a 300 dollari sembra una follia e invece potrebbe presto diventare realtà. O quasi. Hacbook Elite è un pc che monta MacOS e si comporta proprio come un computer della Mela solo che la Apple, in questo caso non c’entra nulla.

Di base è un portatile della hp con Cpu Intel i5, fino a 8 GB di Ram e display da 14 pollici HD (1600×900). L’hard disk arriva fino a un terabyte ma la chicca, ovviamente, è nel sistema operativo. Grazie a Hackintosh, il computer può montare i sistemi operativi della Mela da Leopard fino al nuovissimo Sierra, supporta il dual boot con Windows e il bello è che, a quanto dicono i produttori, è in grado di caricare MacOs da spento in 15 secondi.

Va da sè che Apple non starà a guardare, caricare i suoi OS sui computer altri è illegale e non si sa bene se questo Hacbook Elite uscirà mai. Per ora i produttori hanno dichiarato solo un prezzo di partenza di 329 dollari e invitano a iscriversi alla propria newsletter per ricevere aggiornamenti

hackintosh-logo

Condivi su: